FANDOM


Caro fratello, mi hai sempre maltrattato.
Tu che sei mio fratello maggiore, che avresti dovuto volermi bene, hai sempre abusato di me e hai tormentato la mia esistenza.
Hai sempre provato un grande disprezzo nei miei confronti, e tutto perchè amavo quei pupazzi, a differenza tua.
Papà non ha mai saputo di questo, era sempre a lavoro, giorno e notte.
Mi ricordo quando giravo per casa e tu spuntavi fuori mascherato da volpe, facendomi spaventare a morte.
Poi ci fu quella volta in cui tu mi rinchiusi dentro la stanza dei pezzi di ricambio, al buio, circondato da pezzi di pupazzi.
Ma la crudeltà più grande che mi hai fatto fu quando tu e i tuoi amici, mascherati dai miei pupazzi preferiti, metteste la mia testa dentro la bocca di uno dei robot malfunzionanti.
Per colpa di questo tuo scherzo il mio lobo frontale venne distrutto da quella mandibola e finii in coma. Pensare che mancavano pochi giorni alla mia festa.
In coma ho affrontato gli incubi che tu stesso avevi infuso nella mia mente. I pupazzi che tanto amavo erano diventati mostri che mi perseguitavano, incubi fatti di metallo e odio. Ovunque mi giravo, ovunque mi nascondevo, loro erano lì a tormentarmi. In cosa li avevi trasformati?
I miei amici pupazzi mi odiavano, dicevano che era colpa mia se il locale stava chiudendo, tutta colpa mia. Ma, grazie al mio amico orso, ho superato i miei incubi, e sono rinato. Ora, chissà perché, ho una vita nuova, sempre se si possa definire tale.
Sono diventato una marionetta e qui ho tutti gli amici che voglio.
Per un po' ho vissuto qui e mi sono divertito con tutti quei bambini, ma poi ho appreso due notizie:
la prima, che nostro padre era impazzito e aveva massacrato dei poveri bambini per poi sparire, probabilmente per la mia perdita, probabilmente aveva ucciso gli invitati della mia festa; e poi la seconda: tu avevi deciso di seguire le orme di papà e di fare il suo stesso lavoro.
Sai, quando sono venuto a saperlo il mio odio per te si è riacceso, e ho capito che era l'occasione per fartela pagare.
Ho chiesto ai miei amici pupazzi di farlo al posto mio, dato che ora come ora sono impossibilitato, e loro hanno accettato.
Ora hai paura, vero?
Si avvicinano, stanno per entrare nella stanza da dove hai osservato tutto. Questa notte non sopravviverai, questa notte la mia rabbia è al culmine. Ferocemente i pupazzi hanno vagato per questi corridoi, sanno che la vera colpa di tutto è tua. Per troppo tempo siamo stati dimenticati, troppo a lungo siamo stati soli, troppo poco siamo stati veramente felici. Dopo quello che avevi fatto, dopo quel tuo dannato scherzo, la gente non ci ha più guardato con gli stessi occhi. Dopo quello che mi avevi fatto papà è impazzito, aveva massacrato tutti quei poveri bambini e, come se non bastasse, era misteriosamente scomparso. Pensaci bene fratello, tutto ciò è COLPA TUA.
Ma non temere, questa è la tua occasione per farti perdonare. Tra poco ti unirai a noi; sarò più che felice di darti una nuova vita. La batteria del locale è ormai scarica e il buio piomba su di te. Ora sei nel buio, lo stesso buio in cui tu mi avevi fatto piombare. L'unica differenza?
Il mio era solo un incubo, un incubo irreale; il tuo non è un incubo, è la realtà. Sento finalmente la tua paura. Il mio amico orso ti sta guardando. Fra poco capirai quello che ti ho ripetuto per tutte queste notti, ora proverai lo stesso dolore che ho provato io.
Lo vedi, fratello?
Sono io.

1441500273.jpg

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale