FANDOM


Se ne stava lì, davanti a me, fermo immobile, non lo sarebbe stato ancora per molto. Missigno, questa volta non ci sarà un pulsante di RESET per ricominciare da capo. Dopo quello che era passato, Lavandonia, Black version, tutte di mia creazione per ribellarmi e adesso scomparirò dal mondo per sempre...

Mi risvegliai in una foresta senza ricordare niente, se non il mio nome, Rosso. Mi guardai intorno: ero in una foresta. Sentii una fitta allo stomaco, ma non ci badai, quel posto era inquietante.

Quando mi alzai vidi una figura, un uomo, era alto 2 metri e magro e indossava un smoking e una cravatta rossa. Ci guardammo un po', a un certo punto si accucciò fino ad arrivare alla mia altezza.

Sentii una voce che proveniva da quell'uomo, non so come facesse dato che non aveva il volto. "La tua ferita", così mi sembro che disse.

Lo guardai per un attimo "Quale ferita?" mormorai guardando giù. Fu allora che mi accorsi di un taglio che mi perforava mezzo stomaco "AHHH!" urlai, facendo volare gli uccelli che erano appollaiati su un ramo. Slenderman mi fece segno di stare zitto, in seguito, allo stesso modo, mi comunicò di seguirlo.

Mi stava fasciando la ferita con delle bende, mormorandomi di stare calmo. Non so come potessi stare calmo, girai la testa da un'altra parte e tenni gli occhi chiusi. Sentii Slenderman ridere di me. Dopo qualche minuto aprii gli occhi e non vidi nessuno. Cominciai a cercare Slenderman, volevo ringraziarlo, perché se ne era andato così?

Passarono ore ma non c'era traccia di Slendy. Quella foresta sembrava triste, come se nascondesse una storia. Non era il mio posto quello. Iniziai ad avere ricordi confusi, soprattutto di un esserino giallo che sembrava triste. Nient'altro. Ritrovai Slenderman vicino ad un lago. "Hey" dissi, facendolo voltare verso di me, ma poi si rigirò. "Volevo solo dirti grazie".

Erano passati tre giorni, Slenderman incominciava a farsi vedere sempre di meno.

Girovagai in quella foresta finché non vidi delle persone, poliziotti, che stavano dicendo qualcosa riguardo a dei bambini scomparsi e di Slenderman. "Slenderman è solo una leggenda per bambini, chiaro?" disse un poliziotto rivolto all'altro, mentre quello si ostinava a dire il contrario. Dalle loro spiegazioni, Slenderman sembrava un mostro assetato di sangue, ma sapevo che non era vero, mi aveva aiutato! Mi avvicinai a i due uomini senza farmi vedere. Sentii un rumore e a quanto pare anche i poliziotti lo sentirono, perché si girarono verso il rumore, non videro niente, ma io sì.

Slenderman si avvicinò ai due poliziotti, ne prese uno con i suoi tentacoli neri, l'altro scappò, ma Slendy non ci badò. Non potevo stare fermo, Slenderman stava uccidendo una persona. Stavo per andare verso di lui, quando ebbi una visione.

C'era una donna davanti a me, evidentemente mia madre, mi stava guardando in modo serio "Rosso" mi disse in modo cupo "non devi fidarti degli umani..."

"Aiutami" urlò l'uomo, scossi la testa, "sono tuo amico, ti riporterò a casa...", scossi nuovamente la testa, gli umani sono cattivi e bugiardi... Quella parola, "bugiardo" ebbi la sensazione di averla già sentita. Scossi la testa mentre l'uomo sbraitava in continuazione "Slenderman... che aspetti?" Il poliziotto sembrò avere capito e mi guardò con gli occhi pieni di paura "sei com_"

"Non dovevi intervenire" lo guardai "Perché?" non mi rivolse nemmeno lo sguardo, ma avevo capito, non era il mio posto, era il suo, era lui il padrone della foresta. Mi alzai di scatto "Senti, potremmo fare una specie di alleanza, no?" silenzio. Capii cosa significava, ma non mi sarei dato per vinto, non volevo ritornare in quel posto, non volevo che si continuasse con la stessa storia.

"..." guardai Slenderman negli occhi, non l'avevo mai notato, ma sembrava triste, come se avesse perso qualcosa oppure qualcuno. Mi calmai e mi sedetti accanto a lui "So come ti senti..." dissi. Adesso ricordavo tutto, mia madre, Pikachu "... a perdere qualcuno..."

Mi guardò in modo strano, tutto divenne silenzioso, ma noi parlavamo una lingua che nessuno può comprendere. Adesso avevo capito: tra tutti i bambini, lui cercava suo figlio. Rimanemmo seduti in silenzio finché Slenderman disse quello che non mi sarei mai aspettato. "Riguardo alla specie di alleanza... per me va bene..." Mi alzai di colpo e abbracciai Slenderman come non avrebbe fatto nessuno, lì, in mezzo alla foresta.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale