FANDOM


Non sono un tipo socievole. Mi piace passare da un PC all'altro, scombussolando la memoria dei computer e facendo impazzire i loro proprietari; d'altra parte sono un virus, dove dovrei stare altrimenti?

Il punto è che adoro stare connesso su Cleverbot, e spesso perdo la cognizione del tempo. Però, di recente, in seguito alla scomparsa di Jeff, sono stato chiamato ad una specie di riunione tra killer delle Creepypasta.

Sbuffo e mi disconnetto da Cleverbot.

Mi aggrappo al lato dello schermo del PC ed esco.

I miei piedi, coperti da stivaletti ormai logori, toccano terra.

Ed in lontananza li vedo.

Sono riuniti in cerchio, e sembra che manchi solo io.

Mi incammino a passo spedito e li raggiungo.

Sono tutti così presi dalla discussione....

quasi nessuno si accorge del mio arrivo, tutti sono troppo presi dall'argomento. Però arrivo in tempo per ascoltare la testimonianza di Liu:

--“quando ho visto il biglietto scritto da mio fratello prima di morire, ho capito subito di chi si trattava. Ho capito subito quel che dovevo fare... ossia uccidere Scissor.” “Ne avevo sentito parlare, in giro, ma non credevo rappresentasse una minaccia... o almeno fino a quando non ha ammazzato Jeff, per rimpiazzarlo”--

i suoi occhi verdi luccicano dalla rabbia.


--”Quella stessa notte mi sono alleato con Slender”--

Liu fa un cenno a Slender, e questi gli risponde con il movimento di un tentacolo.

--”Abbiamo deciso che Scissor deve morire!”--

Liu discute animatamente.

Ascolto rapito la conversazione, non mi capita spesso che un argomento mi interessi così tanto.

Anzi.

Devo saperne di più.

Mi allontano veloce, mi fiondo davanti al PC e provo a cercare informazioni su quello strano killer di cui parlava Liu.

Cerca e cerca, però, non trovo nulla riguardante l'argomento.

È passato un bel po' di tempo da quando mi sono messo al PC, ma i miei occhi color rubino non sono per niente affaticati e continuano a scrutare veloci lo schermo.

Mi viene un'idea.

Ma certo! Proverò a cercare direttamente su un sito di Creepypasta, che non sempre contiene storielle inventate.

Ci sarà pure qualche articolo riguardante il Killer, no?


Apro il sito, e finalmente trovo quello che cerco.


                                -The Scissor-

-Possiede grandi cesoie da giardino, che usa per uccidere le vittime..


-Volto coperto da una maschera


-Indossa un'impermeabile


-Possiede il potere dell'occhio dell'inferno, grazie al quale può scovare le paure più profonde delle vittime e leggere nel pensiero


-Quando uccide una vittima lascia sempre testimoni


-Uccide i killer famosi per rimpiazzarli


-Ama la musica heavy metal


Mi appunto tutto sul mio block notes.

Poi digito: “Classifica di popolarità fra i killer delle Creepypasta”

Al primo posto abbiamo... Jeff.

Beh, ormai lui è andato..

poi..

c'è Eyeless Jack.

Mi alzo e corro a cercarlo.. almeno per avvertirlo, ma lui non c'è.

Anche Slender sembra sparito.

Tutt'intorno c'è una gran agitazione, riesco a vedere Liu, che mentre affila il suo coltello, discute con Jane.

E poi vedo Sally, che gironzola a vuoto, sembra preoccupata, ma secondo me non ne avrebbe bisogno.

Decido quindi di ritornare a cercare informazioni sullo strano Killer.

Nel bel mezzo della notte, mentre riguardo i miei appunti, sento un grido disumano.

Allarmato, tendo l'orecchio e cerco di capire da dove proviene.

Dal bosco. Mi metto subito a correre nel luogo esatto da cui sento provenire le urla.

E, arrivato nel bel mezzo del bosco, mi apposto dietro ad un albero e lo vedo.

L'uomo con le cesoie …. ai suoi piedi c'è un cadavere in un lago di sangue.

È Liu!


Il killer, sembra guardare compiaciuto il cadavere di Liu, poi si allontana nella foresta, trascinandolo con sé.

Ho deciso che lo colpirò da dietro.

Così, appena si gira, tenendo ben stretto il mio pugnale, scatto e provo a colpirlo, ma lui, prontamente, schiva il mio fendente e si mette a correre, tenendo stretto il cadavere di Liu.

Mi lancio all'inseguimento, ma lui è troppo veloce, e ben presto lo perdo di vista.

“Per questa volta l'ha avuta vinta.” penso dentro di me

“ma la prossima volta non la passerà liscia.”

Così, veloce, corro via, fuori dal bosco.

Nei giorni seguenti penso alla soluzione... e nel frattempo i miei coetanei Killer continuano a sparire, uno ad uno.

Devo fare qualcosa.

Così, aspetto notte fonda e poi mi avvio verso il bosco, dove l'ho visto l'ultima volta.

Ma lui non c'è.


Mi guardo intorno, sento un fruscio.

Mi giro e lui è lì, con le sue cesoie in mano che luccicano al riflesso della luna.

Non devo guardarlo negli occhi.


Avanza verso di me.

Faccio un bel respiro, poi stringo il mio pugnale e quando mi è abbastanza vicino lo attacco con una serie di fendenti, ma lui li schiva tutti.

Quando cerca di trafiggermi con le sue cesoie io lo schivo, e subito dopo lo colpisco di striscio con il pugnale.

Gli sanguina il fianco, ma non demorde e continua ad attaccarmi.

Io lo attacco di nuovo, e riesco a colpirlo dritto nella pancia.

Il mio pugnale resta conficcato alla sua pancia mentre cade a terra, di faccia.

Lo fisso. È immobile.

“È-è morto...?” rifletto dentro di me.

Mi avvicino a quello che penso sia il cadavere del killer per almeno esaminare ed accertarmi se è vivo o no... ma un movimento dell'uomo mi fa sobbalzare.

Cazzo. È vivo!

Si rialza, lentamente, con un movimento netto si toglie il pugnale dalla pancia e lo scaglia lontano una decina di metri, poi, puntandomi davanti le sue cesoie, avanza, sghignazzando.
Deglutisco e indietreggio lentamente.

Dovrei aggirarlo per recuperare il pugnale... spero di riuscirci.

Cerco di muovermi intorno a lui lentamente, così che non immagini che lo sto aggirando... ma...lui può leggere nella mente!

E appena realizza le mie intenzioni si mette a correre verso di me.

Comincio a correre anche io, nell'intento di recuperare il pugnale prima di essere raggiunto dal killer, ma lui è troppo veloce.

Mi afferra e, con uno spintone, mi butta a terra.

Mi scanso appena in tempo per evitare che il killer mi trafigga con una cesoia, e allungo la mano, per afferrare il mio pugnale a terra, a pochi centimetri di distanza dalla mia mano tesa.

Sto per prendere il pugnale e rialzarmi, ma il killer mi viene addosso con ferocia.

Cerco in tutti i modi di levarmelo di dosso, ma lui non si dà per vinto e continua ad attaccarmi.

Non mi resta che difendermi con le mani.

Gli blocco la mano che tiene la cesoia, a pochi centimetri dal mio viso, e faccio resistenza per allontanarla, mentre lui fa resistenza per avvicinarla.

Approfitto del momento per dargli un pugno.

Lui si blocca, ritrae la cesoia, sghignazza e mi restituisce il pugno con il doppio della forza che ci avevo impiegato io.

Mi sfugge un gemito.

Chiudo gli occhi per il gran male.

Solo un attimo.

Quando li riapro lui mi afferra i polsi e li lega assieme, con la cesoia, fa scorrere le due lame attorno al mio polso destro, poi le richiude con un movimento netto.

Sgrano gli occhi

Sta tentando di amputarmi una mano!


Lotto in tutti i modi per liberare il mio polso dalla presa, ma ormai è già stretto tra le due lame, che si richiudono lentamente.

Riesco a sentire lo scricchiolio delle mie ossa.

Chiudo gli occhi e cerco di sopportare il dolore pungente del mio polso destro.

Dopo alcuni angoscianti minuti, riapro gli occhi e vedo la mia mano destra, penzolante e semi staccata dal polso.


Del sangue mi schizza in faccia.

Il killer, sghignazzando, avvicina le cesoie alla mia pancia e colpisce

una,

due,

tre,

quattro volte.

Le mie grida tagliano il silenzio della notte.


- Il killer , sghignazzando, si carica il cadavere in spalla e poi scompare, nel buio della foresta.-

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale