FANDOM


Non posso ancora credere a ciò che ho sentito,a ciò che ho visto e a ciò che ho vissuto,quindi per favore lasciate che vi racconti una storia che nessun essere umano ha mai raccontato. Era il 9 gennaio 1953,era stata aperta la stagione di caccia,io e il mio amico David erano ormai tanti anni che cacciavamo:cervi,coyoti e se capitava uccidevano anche qualche lupo tanto per guadagnarci di più. Allora quello stesso giorno di pomeriggio io e lui ci siamo preparati,abbiamo impugnato e caricato i nostri fucili da caccia,ci siamo presi anche un coltello nel caso le situazioni dovessero diventare corpo a corpo,dopodiché siamo partiti. Abbiamo preso la jeep ci siamo recati in montagna dove era nostro solito cacciare. Ci fermiamo,scendiamo dalla jeep e siamo pronti per entrare nel bosco ma a un certo punto un uomo vecchio ci richiamò e disse"non vi consiglio di andare nel bosco oggi" e il mio amico gli rispose " perché?" l'uomo ci guardò per un po' e disse "quelle armi non basteranno per ucciderlo anzi nessun tipo di arma basterà per ucciderlo" io e David ci scambiammo lo sguardo e il vecchio continuò a parlare "perché tra tutte le foreste che ci sono al mondo lui ha scelto proprio questa? Comunque vi consiglio di rimandare la vostra caccia per oggi perché lui ha delineato un territorio e qualunque preda entra dentro il suo territorio...muore!". Io e David pensammo fosse soltanto un vecchio pazzo,ci girammo e andammo avanti ma il vecchi ci lasciò un avvertimento"andate pure ma l'unico cacciatore nei boschi è lui!". Non ci girammo neanche e continuammo camminarere. Se solo avessimo dato ascolto a quel vecchio. Modifica

Dopo circa un'ora arriviamo alla nostra solita postazione dove ci accampiamo.Dopo aver piantato la tenda,preparato il focolare e tutte le altre cose arriva la sera. Noi stiamo due giorni nel bosco il primo come vi ho detto adesso è di preparazione e il secondo cacciamo ma non arriverà il secondo giorno perché quella stessa notte...non dormiremo. Dopo aver mangiato quello che abbiamo portato da casa ci prepariamo per andare nelle tende e riposare ma è a quel punto che cominciamo a sentire un passo pesante che sembrava quello di un bufalo e un respiro che incuteva angoscia. Prendiamo i fucili nel caso quell'animale volesse attaccarci. Dopo quei passi,il respiro angoscioso si placarono e tornò il silenzio. Il mio amico David si avvicinava cautamente pronto a sparare ma ecco che nell'oscurità compaiono due occhi bianchi che ci pietrificando come se avessimo guardato gli occhi di Medusa. Mi venne un malditesta fortissimo tanto che lasciai cadere il fucile el mio corpo sulla terra,quasi subito sentì un urlo,alzai lo sguardo e non vidi più David...era sparito...c'era solo il suo fucile per terra. Presi il mio fucile e cercai di correre appresso a quella creatura che sicuramente aveva catturato David. Corsi e corsi fino a quando per terra c'era del sangue e il coltello di David,voleva difendersi, il sangue presente sul coltello era di colore nero,mai visto un animale col sangue di colore nero. Sentì un urlo...era David! Mi precipitai nella speranza di raggiungerlo e di salvarlo ma invano perché quando lo trovai...era morto. La sua pancia era squarciata e le sue budella erano mezze mangiate,aveva un morso sul collo e il cranio aperto e anche il cervello era stato mangiato. Vomitai. Cominciato anche a piangere ero disperato nel vedere un fidato amico fare una fine così orribile. Ma non era ancora finita. Sentì un ruggito squarciare la notte,non lo vedevo,mi voltai cominciai a correre il cuore mi batteva a mille respiravo a fatica mi girai dietro di me per vedere se quella creatura mi stesse inseguendo ed era così. Un'ombra nera che correva a quattro zampe mi è sembrato che avesse degli artigli e quei occhi bianchi che non mi perdevano di vista,non riuscivo a vederlo bene perché era buio e quella cosa sembrava mimetizzarsi con l'oscurità. Arrivai al campo stremato dalla paura e dalla stanchezza il fuoco ancora era acceso mi girai la creatura non mi inseguiva più. Mi addetti vicino al focolare e lo alimentari con i rami che erano li vicino,non potevo credere a ciò che ho sentito, a ciò che visto e a ciò che ho vissuto. La notte trascorre non sono riuscito a dormire pensavo a David e a tutto quello che è successo. Il sole sorge,stanco e ancora spaventato volevo tornare a casa, in quell'ora di ritorno alla jeep con il fucile moravo in qualsiasi angolo del bosco,se mi attaccava quella cosa ero pronto. Arrivai alla jeep la misi in moto e parto. Quando ritorno a casa mi metto sul letto e ripenso a tutto quello che è successo,comincio a chiudere gli occhi volevo che quando mi fossi svegliato tutto questo che era successo fosse stato solo un brutto incubo.

A tutti voi che avete ascoltato questa mia testimonianza,siete liberi di crederci o di non crederci, ma state lontani dai boschi,se un vecchio vi dice di non andarci ascoltatelo. Lo incontrerò ancora una volta quel mostro ma la cosa positiva è che sarà l'ultima volta che lo incontro.....perché lui è dietro di me.

La sua caccia è conclusa.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale