FANDOM


In molti mi chiedono: cosa ti è accaduto dopo aver ucciso la tua famiglia? Te ne penti?
Beh… Lasciate che vi racconti ciò che accadde…


Mentre il buio circondava il ragazzo, questi aprì gli occhi color nocciola, si toccò i capelli color della terra guardandosi attorno: non si ricordò nulla di ciò che accadde fino a quel momento, guardò avanti a sé, e vide la città in fiamme. Di colpo spalancò gli occhi e raggiunse la periferia della città, dove ormai il fuoco aveva già lasciato qualche traccia: erano tutte case, l’una accanto all’altra, tutte uguali, eccetto una. Questa, aveva la porta spalancata, con tutte le luci accese. Il ragazzo, preoccupandosi, vi entrò. Guardandosi attorno vide che alcune foto erano a terra, col vetro che le proteggeva in mille pezzi, i mobili sottosopra… Quando andò in cucina, vide una pozza di sangue a terra, mischiata con della benzina, e un’enorme bruciatura accanto ad una sedia.
“Cosa può essere successo…?” Pensò il ragazzo, ritornando all’ingresso, dove notò un enorme squarcio sulla carta da parati, lo sfiorò e di colpo gli vennero in mente i suoi genitori, salì di fretta le scale, tenendosi sempre la testa con una mano, mentre camminava velocemente verso il lungo corridoio. Quando raggiunse la stanza del padre e della madre, rimase scioccato: i loro corpi giacevano in un’enorme pozza di sangue, ormai privi di vita. Il ragazzo, trattenne le lacrime, andò in bagno e vide di peggio: una scritta fatta col sangue sullo specchio, dove vi era scritto.

“Non sono bellissimo?”
Il ragazzo cominciò a tremare tornando sui suoi passi nella stanza dei suoi genitori.
“Chi… Chi può aver mai fatto questo?!” Mentre era appoggiato al muro, spalancò gli occhi pensando.
“L-Liu!”  Si diede una spinta con la schiena e corse nella camera del fratello; pregando Dio che non abbia fatto la stessa fine dei genitori, invece…
Suo fratello, il suo amato Liu, era senza vita nel letto, con uno squarcio sul petto e con gli occhi colmi di lacrime, mentre il corpo era a pancia in giù, il braccio sinistro toccava il parquet, anch’esso con una pozza di sangue.
Il ragazzo si avvicinò al corpo, sfiorando la mano, si mise in ginocchio scoppiando a piangere. In quel momento, una fitta alla testa gli mostrò tutta la sua famiglia in ospedale, attorno ad un ragazzo: questi aveva il viso bendato per metà, bianco come il latte, i capelli lunghi e neri che sfioravano le spalle, e aveva un sorriso sadico stampato in faccia, questi disse
“Io… SONO BELLISSIMO! NON LO PENSATE ANCHE VOI?!” In quell’istante, le bende permisero di vedere uno dei suoi occhi: enorme, con la pupilla piccolissima, di un colore argenteo/azzurrino.
Sentì una voce alle sue spalle, alquanto sadica, che diceva
“Finalmente… Finalmente sono morti tutti… TUTTI!” E rideva, rideva in un modo strano, da pazzo.
Il ragazzo cominciò a tremare, mise la testa tra le mani e urlò. Urlò come non mai, finché non disse
“CHI SEI?! CHI È STATO A FARE TUTTO QUESTO?!” Partirono tutti flashback, dove c’era ancora quel ragazzo, mentre rideva davanti allo specchio, impregnato del suo stesso sangue; subito dopo il viso del fratello mentre piangeva, mentre tra un singhiozzo e l’altro, cercava di respirare, data la ferita mortale appena inflitta, sopra di lui c’era ancora quel ragazzo coi capelli corvini che rideva; e il fratello che disse, con un filo di voce
“Jeff… Perché…” Il ragazzo si alzò spalancando gli occhi, si guardò le mani, sporche di sangue e in quel momento capì: il killer che ha ucciso i suoi genitori, suo fratello, e che ha appiccato l’incendio; era lui.
Si coprì un parte del viso con la mano e cominciò a ridere, senza fermarsi, e disse
“Ora mi ricordo tutto… Io ho ucciso tutti. Io sono un assassino. Io sono un killer.

Haha… Hahahahah… HAHAHAHAHAHAHAHAHA” Continuò a ridere, finché, al chiaro di luna, sul suo viso non si notarono dei tagli sulle guance, i capelli color dell’oscurità, e la maglietta sporca di sangue. Alla fine urlò
“Io, sono Jeff The Killer… Ucciderò chiunque si metta sulla mia strada!”

Racconto appartenente a EFP

Ressssssssd

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale